Ho avuto due pareri, non riesco a capire se sono affetta da parodontopatia. - Emoform

Ho avuto due pareri, non riesco a capire se sono affetta da parodontopatia.

Rosanna S.

Buccinasco

DOMANDA COMPLETA

Salve, sono molto perplessa dalla risposta che mi è stata data da due professionisti dentisti di Milano. Ho pertanto sentito due pareri in quanto non mi convinceva la mia bocca. Sono stata in ballo quasi un anno dal mio dentista che ha eseguito molti lavori sulla mia bocca compresi un impianto, un’estrazione del 48, due capsule nuove etc. Le mie gengive davanti hanno avuto una recessione, per cui il mio dentista diceva che era dovuto a un trauma creato da me e che dovevo imparare a spazzolare. Io però non convinta (in quanto mia sorella ha avuto un problema paradontale, avevo paura che perdere i denti – il 21 e l’11 – per i quali si vede la recessione) ho fatto un ulteriore controllo da uno specialista paradontologo, il quale, dopo un’accurata visita durata una mezz’ora abbondante, ha misurato tutti gli spazi e mi ha detto che non è paradontite, ma mi ha consigliato di rimuovere il tartaro sulle due arcate facendo delle sedute di igiene ogni 4 mesi. Ora io mi chiedo perché ho avuto pareri discordi. Il mio dentista mi ha congedato dicendo che dovevo fare un controllo fra sei mesi e che ho una recessione su tutte le arcate, ma non di preoccupante perché le gengive sono rosa e belle. Il secondo dentista, che ha curato mio marito, mi ha detto che mi vorrà vedere ogni quattro mesi per rimuovere il tartaro, eseguendo l’ablazione non con laser, come io gli ho chiesto, ma quella tradizionale. Ora io vi chiedo questo perché due pareri discordi e perché non usare il laser, che è meno invasivo. Ho paura che mi rovinino le corone, impianto etc…con quello che ho speso. Non so cosa fare. Scusate ma dovevo spiegare le mie esperienze

Risposta:

Gent.ma Sig.ra Rosanna,

il laser non è meno invasivo, spesso deve essere associato all’uso dell’ablatore che quando usato correttamente non crea problemi ai restauri congruamente eseguiti, quindi non si preoccupi.

I pareri non sono discordi, il suo dentista la conosce, sa che come mantenimento per l’igiene nel suo caso sono sufficienti 6 mesi, l’altro dentista non la conosce, lo fa vedendo come mantiene l’igiene a breve termine e se sarà soddisfatto allungherà anche lui a 6 mesi. Il tartaro può far ammalare i denti e pertanto va rimosso con sedute di igiene ogni 2 o 3 volte all’anno (ogni 6 o 4 mesi) nei casi in cui non vi sia grave patologia, direi pertanto che coincide tutto.

Grazie per averci contattato.

Ti potrebbe interessare

Il giorno 22 sono stato dal dentista per il solito controllo annuale.

Gent.mo Massimiliano, Il parere prescindendo da una valutazione clinica in questi casi diventa difficilmente preciso. Pertanto, le consigliamo di seguire le indicazioni del suo dentista o laddove lo ritenga opportuno per mancata effica...

Credo di soffrire di alitosi ma non credo che il problema sia solamente orale.

Gent.ma Francesca, l’alitosi può originare dalla presenza di aree di accumulo batterico dentò-gengivali, dal pavimento linguale o anche da alterazioni/problematiche del tratto gastro esofageo. È opportuno partire da una visita odontoia...

Ho problemi di recessione gengivale. Cosa potrei assumere per rinforzare le mie gengive?

Gent.ma Antonella, I problemi di recessione gengivale possono avere cause di vario genere. Spesso addirittura, risultano essere l’esito di traumi autoindotti durante uno spazzolamento non adatto, altre volte esito di un processo infiam...

Infiammazione dove ancora non è spuntato il dente del giudizio, può essere pericoloso?

Gent.ma Daniela, problematiche annesse all'eruzione (l'uscita) dei denti del giudizio sono molto frequenti e spesso, a causa della mancanza di spazio, vengono a crearsi infiammazioni della gengiva intorno con pericoronite o tasche paro...

Fastidio dopo otturazione, è normale?

Gent.ma Elena, verosimilmente il dente avrebbe iniziato a darle fastidio di lì a poco anche se il dentista non lo avesse curato. Probabilmente è stato un tentativo estremo di proteggere la polpa, ovvero il nervo, molto vicina all'ottur...

Infiammazione dopo rimozione di un dente, come risolvere?

Gent.ma Sig.ra Ylenia, le consigliamo vivamente un controllo specialistico odontoiatrico clinico e radiologico per approfondire la questione e la reale problematica. Nell'attesa di prenotare una visita, le consigliamo di utilizzare pro...

Dopo l’estrazione ho ancora i punti, cosa devo fare?

Gent.ma Sig.ra Barbara, Una visita di controllo è assolutamente consigliabile. I punti riassorbibili ci mettono 20 gg a riassorbirsi, ma a volte ci mettono qualche tempo in più, pertanto, è importante capire il perché. Anche se non cre...

Dopo l’otturazione di due colletti dentali ho dolore, cosa devo fare?

Gent.ma Sig.ra Maria Teresa, Sicuramente avrebbero iniziato a dare fastidio di lì a poco anche se il dentista non li avesse curati. Probabilmente è stato un tentativo estremo di proteggere il nervo quasi scoperto dal colletto eroso. La...