Ho gengive sanguinanti, è consigliato l’antibiotico?

Ho gengive sanguinanti, è consigliato l’antibiotico?

Federica G Suzzara

Domanda Completa:

Ho gengive sanguinanti, è consigliato l’antibiotico?

Risposta:

Gent.ma Sig.ra Federica,

il sanguinamento gengivale è spesso sintomo di una retrazione gengivale che è una malattia parodontale assai diffusa tra la popolazione. Le possibili cause della retrazione gengivale possono essere: mal posizionamento degli elementi dentari, cattiva igiene orale, accumulo di placca e batteri, ma anche l’uso di uno spazzolino troppo aggressivo oppure una tecnica di spazzolamento non corretta. Vanno in generale evitati  i traumi dovuti alla sigaretta, allo spazzolino troppo rigido, all’uso continuativo dello stuzzicadenti. L’indicazione fondamentale è quella di sottoporsi tempestivamente e regolarmente  a sedute di igiene orale e con successivi sondaggi parodontali il dentista sarà in grado di definire la gravità della retrazione e darle i consigli opportuni e le possibilità di intervenire più adatte, anche tramite pratiche chirurgiche minimamente invasive è possibile effettuare dei piccoli innesti per recuperare la retrazione. L’antibiotico sicuramente non aiuta a risolvere l’infiammazione. La prima azione da fare è rivolgersi al dentista parodontologo per un inquadramento clinico e sicuramente per pianificare delle sedute di igiene orale (ablazione). Le consigliamo una visita specialistica per valutare il miglior indirizzo terapeutico da intraprendere.

Grazie per averci contattato.

Potrebbero interessarti

L'esperto risponde

Hai una domanda sulla salute della tua bocca?

Emoform in collaborazione con l'Istituto Stomatologico Italiano ti fornisce tutto il supporto di cui hai bisogno.

a cura di

ISI

L’ISI, Istituto Stomatologico Italiano, dal 1908 rappresenta la storia dell’Odontoiatria italiana.
E' il punto di riferimento costante tra lo sviluppo di competenze scientifiche e le esigenze e le cure dei pazienti.