Come mai ho dolore, gonfiore e sensibilità dopo l’otturazione estetica al colletto? Il dente è sano

Barbara C.

Robbiate

Domanda Completa:

Come mai ho dolore, gonfiore e sensibilità dopo l’otturazione estetica al colletto? Il dente è sano.

Risposta:

Gent.ma Sig.ra Barbara,

è importante tenere presente che un’otturazione estetica al colletto viene eseguita sia per motivi estetici che funzionali in quanto protegge l’area dentale erosa ed evita il continuo progredire della lesione in direzione del nervo. Dal punto di vista tecnico l’esecuzione di un’otturazione è comunque un evento traumatico per un dente in quanto vengono utilizzate frese per preparare la cavità ma anche per lucidare il dente una volta finita l’otturazione. L’utilizzo di tali frese può determinare una sollecitazione del dente (quindi stimolazione del nervo) non percepita al momento perché spesso l’otturazione viene eseguita sotto anestesia, che può comportare, in alcuni casi, una sensibilità post operatoria transitoria che si risolverà in qualche giorno e/o settimana. L’unica perplessità che resta riguarda il gonfiore da lei riferito. Sarebbe importante capire se tale gonfiore resta confinato ai tessuti molli, cosa normalissima dopo un intervento a carico di un colletto che è a stretto contatto con la gengiva, oppure se coinvolge anche tutto il supporto parodontale e si è verificato a carico dell’osso alveolare. Ideale sarebbe la visita da uno odontoiatra il quale possa inquadrare la situazione e pertanto fornire una diagnosi cui seguiranno poi le scelte terapeutiche.

Grazie per averci contattato.

Ti potrebbe interessare

Protuberanze scure all’interno della bocca, cosa sono?

Gent. Sig. Marco, inizierei a rivolgermi ad un odontoiatra, a volte sono normali pigmentazioni (esempio: le efelidi) presenti da tempo e mai notate che col tempo possono aumentare e attirare l'attenzione. In alternativa può richiedere ...

Sento dolore e gonfiore a guancia destra e denti, cosa può essere?

Gent.ma Sig.ra Roxana, la diagnosi è data da: anamnesi, esame obiettivo ed esami diagnostici. Direi che il gonfiore può far pensare ad un'infezione dentaria, la localizzazione ad un'infiammazione dell'articolazione del processo coronoi...

L’unica cura per la parodontosi è l’estrazione del dente?

Gent.ma Sig.ra Maria, l'estrazione degli elementi dentari è solo l'ultimo passaggio, prima dell'estrazione ci sono diverse terapie cui sottoporsi che possono procrastinare l'estrazione dei denti. La cosa più utile è mantenere un livell...

Sono in gravidanza, posso estrarre il dente del giudizio?

Gent.ma Sig.ra Federica, purtroppo, probabilmente quello è un dente del giudizio in inclusione mucosa, può causare ascessi in qualsiasi momento. A termine gravidanza bisognerebbe sicuramente procedere con l’estrazione. Non è possibile ...

Quali antibiotici in caso di parodontite cronica?

Gent.ma Sig.ra Loredana, non è indicata l’assunzione di antibiotici per somministrazione orale in caso di malattia parodontale tranne in rarissimi casi che però valuta il dentista dopo una visita specialistica. Grazie per averci con...

Alitosi a causa dell’apparecchio fisso, come risolvere?

Gent. Sig. Fabrizio, le terapie ortodontiche normalmente durano qualche mese e necessariamente inducono variazioni nell’alimentazione (sia per dolorabilità legata al movimento dentale, sia per i fastidi legati alle difficoltà igieniche...

Come trattare le gengive irritate?

Gent.ma Sig.ra Lilia, Le gengive irritate possono essere trattate innanzitutto individuando la causa che ne determina l’irritazione ed allontanandola, generalmente si tratta di un accumulo eccessivo di placca e tartaro che deve necessa...

Quali prodotti per la parodontopatia?

Gent. Sig. Giovanni, la Parodontopatia diffusa necessita di cure professionali periodiche e l’utilizzo di prodotti specifici indicati dal dentista curante. Spesso collutori con clorexidina vengono consigliati, ma è il curante che, vist...