Parodontite: i consigli per i soggetti diabetici

Parodontite: i consigli per i soggetti diabetici

A cura di Dott.ssa Ramona Toscano

STUDIO DENTISTICO GIANCARLO DE LUCA VIA MATTEOTTI, 24 - 98057 MILAZZO (ME) 0909286396

Contatta

Il diabete è una malattia metabolica cronica determinata dall’alterazione nell’azione o nella secrezione di insulina che causa elevati livelli di glucosio nel sangue.

Quando ci sono malattie come il diabete, che riducono la capacità di difesa e di reazione dell’organismo, il paziente è predisposto ad ammalarsi più facilmente ed è più esposto a frequenti complicanze infettive dentali e parodontali.

La malattia parodontale è una patologia cronica che colpisce i tessuti di sostegno del dente ed è considerata la sesta complicanza del diabete.
Nei pazienti diabetici, la parodontite ha un’evoluzione più rapida e grave ed è meno suscettibile alla terapia, soprattutto se i livelli glicemici non sono ben controllati. La causa principale è una scarsa igiene orale.

Di fronte ad elevate quantità di glucosio, aumenta la suscettibilità alle infezioni poiché i germi “golosi” si moltiplicano più velocemente.

Nel caso in cui insorgano delle gengiviti, il diabetico deve consultare immediatamente lo specialista: un accurato trattamento eviterà la diffusione dell’infiammazione e quindi l’insorgere della malattia.

I consigli per i pazienti diabetici:

  • è più che mai importante puntare sulla prevenzione delle affezioni parodontali, per evitare trattamenti complessi;
  • sottoporsi periodicamente ad una visita odontoiatrica;
  • seguire scrupolosamente le indicazioni fornite per una corretta rimozione meccanica e chimica dei residui di cibo, aiutando così a mantenere le gengive sane e a inibire la formazione della placca batterica responsabile della malattia parodontale.

Potrebbero interessarti

L'esperto risponde

Hai una domanda sulla salute della tua bocca?

Emoform in collaborazione con l'Istituto Stomatologico Italiano ti fornisce tutto il supporto di cui hai bisogno.

a cura di

ISI

L’ISI, Istituto Stomatologico Italiano, dal 1908 rappresenta la storia dell’Odontoiatria italiana.
E' il punto di riferimento costante tra lo sviluppo di competenze scientifiche e le esigenze e le cure dei pazienti.