Parodontite: i consigli per i soggetti diabetici

A cura di Dott.ssa Ramona Toscano

STUDIO DENTISTICO GIANCARLO DE LUCA VIA MATTEOTTI, 24 - 98057 MILAZZO (ME) 0909286396

Contatta

Il diabete è una malattia metabolica cronica determinata dall’alterazione nell’azione o nella secrezione di insulina che causa elevati livelli di glucosio nel sangue.

Quando ci sono malattie come il diabete, che riducono la capacità di difesa e di reazione dell’organismo, il paziente è predisposto ad ammalarsi più facilmente ed è più esposto a frequenti complicanze infettive dentali e parodontali.

La malattia parodontale è una patologia cronica che colpisce i tessuti di sostegno del dente ed è considerata la sesta complicanza del diabete.
Nei pazienti diabetici, la parodontite ha un’evoluzione più rapida e grave ed è meno suscettibile alla terapia, soprattutto se i livelli glicemici non sono ben controllati. La causa principale è una scarsa igiene orale.

Di fronte ad elevate quantità di glucosio, aumenta la suscettibilità alle infezioni poiché i germi “golosi” si moltiplicano più velocemente.

Nel caso in cui insorgano delle gengiviti, il diabetico deve consultare immediatamente lo specialista: un accurato trattamento eviterà la diffusione dell’infiammazione e quindi l’insorgere della malattia.

I consigli per i pazienti diabetici:

  • è più che mai importante puntare sulla prevenzione delle affezioni parodontali, per evitare trattamenti complessi;
  • sottoporsi periodicamente ad una visita odontoiatrica;
  • seguire scrupolosamente le indicazioni fornite per una corretta rimozione meccanica e chimica dei residui di cibo, aiutando così a mantenere le gengive sane e a inibire la formazione della placca batterica responsabile della malattia parodontale.