Dall’infiammazione superficiale delle gengive alle cause della parodontite

Dall’infiammazione superficiale delle gengive alle cause della parodontite

A cura di Emoform

Contatta

L’infiammazione superficiale delle gengive, come abbiamo visto, è dovuta principalmente a un accumulo di placca che, se non rimossa, viene invasa dai batteri diventando quindi placca batterica e dando luogo a gonfiore gengivale e sanguinamento: questo è il primo sintomo che potete riscontrare a casa. Se invece parliamo di parodontite intendiamo una infiammazione più profonda, dovuta principalmente a un accumulo di tartaro sotto gengivale. Questa colpisce i tessuti di sostegno del dente: l’osso al quale sono ancorati i denti, il legamento parodontale, che è un legamento fibroso che tiene le radici dei denti ancorate all’osso e funge anche da “ammortizzatore” e il cemento radicolare, un tessuto mineralizzato che riveste le radici dei denti.

Principalmente le cause della parodontite sono legate ad accumuli di tartaro sotto-gengivale, che se non rimosso in tempi brevi crea un riassorbimento dell’osso e una distruzione del legamento parodontale e quindi un indebolimento del dente. Questo inizia ad avere una mobilità e nei casi più gravi si ha la caduta dell’elemento dentario stesso. I consigli sono di sottoporsi a controlli regolari ed eventualmente a sedute di igiene professionale. È sempre opportuna, inoltre, un’ottima igiene domiciliare, con l’ausilio di filo interdentale spazzolino e dentifricio specifico.

Potrebbero interessarti

L'esperto risponde

Hai una domanda sulla salute della tua bocca?

Emoform in collaborazione con l'Istituto Stomatologico Italiano ti fornisce tutto il supporto di cui hai bisogno. Le domande inviate durante il periodo estivo saranno pubblicate sul sito a partire dal 3 settembre.

a cura di

ISI

L’ISI, Istituto Stomatologico Italiano, dal 1908 rappresenta la storia dell’Odontoiatria italiana.
E' il punto di riferimento costante tra lo sviluppo di competenze scientifiche e le esigenze e le cure dei pazienti.