Disturbi e problemi alle gengive: cura e prevenzione

Disturbi e problemi alle gengive: cura e prevenzione

A cura di Emoform

Contatta

Sotto la definizione disturbi o problemi gengivali vengono compresi tutti quei sintomi tipici delle malattie parodontali:
•    Gonfiore o edema della gengiva;
•    Arrossamento della gengiva;
•    Sanguinamento gengivale;
•    Recessione gengivale;
•    Dolore della gengiva;

Nei casi meno gravi, in cui cioè non si è in presenza di parodontite, questi possono essere certamente curati abbinando all’igiene orale domiciliare, l’igiene orale professionale.

 

Igiene Orale Domiciliare.

Per una buona igiene orale personale è fondamentale spazzolare i denti almeno 2 volte al giorno, e procedere ogni volta alla pulizia interdentale con filo o scovolino. 

Infatti la placca batterica inizia ad accumularsi dopo 4-6 ore dallo spazzolamento, per cui è fondamentale procedere all’igiene orale almeno 2 volte al giorno. 

Per quanto riguarda l’importanza della pulizia interdentale, basti pensare che con lo spazzolino copriamo solo 3 dei 5 lati del dente: il lato superiore, esterno ed interno. Mentre non arriviamo a pulire i lati a contatto con il dente successivo e precedente. Per cui non procedere con la pulizia interdentale, significa trascurare l’igiene orale di 2/5 di ogni dente, ossia il 40%!

Altro fattore a cui prestare attenzione in presenza di disturbi gengivali, è la comune reazione alla vista del sangue durante lo spazzolamento. Solitamente si pensa che sia stato lo spazzolamento ad indurre il sanguinamento, ed istintivamente si riduce l’energia e l’intensità con cui si spazzola. In realtà questo ragionamento finisce per acuire la situazione, in quanto la causa del sanguinamento è nella maggior parte dei casi la placca batterica, la quale non spazzolando continua ad accumularsi sempre più. Quindi in caso di sanguinamento occorre ancor di più procedere al normale e corretto spazzolamento.

 

Igiene Orale Professionale.

Chiamata comunemente pulizia dei denti o detartrasi, rappresenta l’unico modo per rimuovere la placca batterica trasformatasi in tartaro sopra e sotto il margine gengivale. L’igiene professionale dovrebbe essere effettuata dallo specialista ogni 6 mesi. Tuttavia in caso di problemi gengivali si dovrebbe effettuare la pulizia anche ogni 3 o 4 mesi.

Potrebbero interessarti

L'esperto risponde

Hai una domanda sulla salute della tua bocca?

Emoform in collaborazione con l'Istituto Stomatologico Italiano ti fornisce tutto il supporto di cui hai bisogno. Le domande inviate durante il periodo estivo saranno pubblicate sul sito a partire dal 3 settembre.

a cura di

ISI

L’ISI, Istituto Stomatologico Italiano, dal 1908 rappresenta la storia dell’Odontoiatria italiana.
E' il punto di riferimento costante tra lo sviluppo di competenze scientifiche e le esigenze e le cure dei pazienti.