Che cosa succede se non ti lavi i denti?

Che cosa succede se non ti lavi i denti?

A cura di Dott.ssa Erica Pieri

STUDIO DOTT. ANDREA CORTI
VIA CAIROLI 82 FIRENZE (FI)
055581859

Contatta

Spazzolare bene i denti, usare il filo interdentale e sottoporsi ai controlli dell’odontoiatra serve a mantenere sani i denti, ma anche a prevenire malattie che non hanno a che vedere con il cavo orale. “Che cosa succede se non ti lavi i denti?” Ce lo racconta la Dott.ssa Erica Pieri.

Il legame tra cura del cavo orale e benessere è stato documentato da più ricerche, che hanno rivelato anche come le malattie infiammatorie della bocca aumentino fino a quasi sette volte il rischio di malattie cardiache. Le malattie parodontali che possono causare disturbi al cuore per la presenza del batterio Porphyromonas gingivalis sono essenzialmente le parodontiti e le gengiviti.

  • La parodontite coinvolge la struttura intorno al dente che gli da sostegno, costituito da gengiva, osso alveolare che circonda il dente e legamento parodontale che fissa il dente all’osso. È causata da placca batterica, più abbondante se l’igiene è scarsa, predisposizione familiare e fumo di sigaretta. Le infiammazioni compromettono a più riprese i tessuti di sostegno che, per reazione, si ritraggono fino a portare nei casi più seri, prima a instabilità (denti che “ballano”), poi a perdita di elementi dentari.

  • La gengivite è un’infiammazione che si manifesta con gengive arrossate e gonfie, spesso anche con sanguinamenti o fuoriuscita di pus. È dovuta a placca batterica, protesi di cattiva qualità, malocclusioni o igiene scorretta. Una gengivite non curata può dare luogo ad infezioni più serie come la stomatite, infiammazione di gengive e mucosa orale.

Ecco cosa fare, in 8 mosse, per avere denti forti e gengive sane:

  • Lavare i denti dopo ogni pasto, spazzolando anche la lingua con uno spazzolino medio;

  • Passare il filo interdentale ogni giorno;Fare risciacqui con il colluttorio una volta al giorno;

  • Sottoporsi a una visita odontoiatrica almeno due volte all’anno;

  • Sottoporsi a sedute di igiene orale professionale su indicazione del dentista;

  • Limitare i cibi ad alto contenuto di zuccheri;

  • Aumentare il consumo di frutta e verdura;

  • Smettere di fumare.

Potrebbero interessarti

L'esperto risponde

Hai una domanda sulla salute della tua bocca?

Emoform in collaborazione con l'Istituto Stomatologico Italiano ti fornisce tutto il supporto di cui hai bisogno. Le domande inviate durante il periodo estivo saranno pubblicate sul sito a partire dal 3 settembre.

a cura di

ISI

L’ISI, Istituto Stomatologico Italiano, dal 1908 rappresenta la storia dell’Odontoiatria italiana.
E' il punto di riferimento costante tra lo sviluppo di competenze scientifiche e le esigenze e le cure dei pazienti.