Quali caratteristiche deve avere il dentifricio in caso di gengive infiammate?

A cura di Emoform

Contatta

Ogni giorno lo utilizziamo, lo prendiamo dal lavandino, lo applichiamo sullo spazzolino e puliamo i nostri denti. Eppure molto spesso la sua scelta viene sottovalutata e non viene fatta con la giusta attenzione!Stiamo parlando del dentifricio, spesso scelto in fretta e superficialmente.
Ma quali caratteristiche dovrebbe avere il dentifricio ideale in caso di gengive infiammate, arrossate e facilmente sanguinanti?
Procediamo per gradi, esaminiamo i sintomi e le cause tipiche dei problemi gengivali.

Dentifricio per gengive infiammate: azione antiplacca

Sappiamo che la causa principale delle irritazioni gengivali è rappresentata dalla placca batterica, che si accumula sul bordo gengivale, si trasforma in tartaro ed irrita le gengive.
Per prevenire e contrastare questo processo infiammatorio a carico delle gengive, il primo elemento fondamentale che dobbiamo prendere in considerazione per scegliere il giusto dentifricio è sicuramente quindi la sua azione antiplacca.
Un dentifricio che garantisce una buona azione antiplacca, grazie ad agenti antibatterici ad ampio spettro, permette di prevenire la sua formazione e/o eliminare quella già formatasi. Ciò aiuta a contrastare l’insorgenza e/o l’aggravarsi dei disturbi gengivali.

Dentifricio per gengive infiammate: azione antiedematosa e astringente

Una seconda serie di ragioni sulla base delle quali scegliere il dentifricio in caso di gengive infiammate, è legata non tanto alla causa delle irritazioni gengivali, ma ai suoi sintomi.
Il processo infiammatorio a carico delle gengive, per sua stessa natura, infiamma la gengiva, che si gonfia, si arrossa, e sanguina facilmente al contatto con lo spazzolino.
Un dentifricio specifico per i disturbi gengivali dovrebbe contenere una formulazione tale da agire non solo sulla causa, ma anche sui sintomi appena descritti.
Una buona concentrazione di Sali all’interno del dentifricio garantisce un’azione antiedamatosa e astringente, consentendo cioè di ridurre l’edema gengivale (gonfiore) e ridurre il sanguinamento.

Dentifricio per gengive infiammate: protezione carie e rimineralizzazione dello smalto

Infine il dentifricio ideale in caso di gengive infiammate dovrebbe completare la propria azione con un’appropriata protezione dalle carie e rinforzamento dello smalto.

NeoEmoform: dentifricio per gengive infiammate

Neo Emoform® da oltre 60 anni si prende cura della salute delle tue gengive. La sua formula altamente ricca di sali, tratta efficacemente i primi stadi dell’infiammazione gengivale, garantendo:

  • Diminuzione immediata dell’edema gengivale (gonfiore);
  • Riduzione del sanguinamento gengivale;
  • Sensazione di sollievo.

Ti potrebbe interessare