Alitosi e fumo

A cura di Emoform

Contatta

Il fumo, oltre a provocare l’irritazione dei tessuti e a determinare l’aumento dei rischi di malattie parodontali, è una delle principali cause dell’alitosi poiché provoca una riduzione della saliva.

Non solo, anche il tabacco, aderendo ai denti e alle mucose della bocca contribuisce alla proliferazione dei batteri e all’insorgere dell’alitosi.

Fumo e alito fresco non vanno molto d’accordo ma con alcune semplici precauzioni si può sensibilmente diminuire l’alito cattivo causato dalla sigaretta. Ecco quali:

  • Lavare sempre i denti dopo aver fumato dedicando a questa operazione almeno 3 minuti;
  • Usare il filo interdentale almeno una volta al giorno;

Provare a ridurre il numero di sigarette attraverso semplici espedienti, ad esempio:

  • Programmare “le pause sigaretta”, evitare di fumare immediatamente prima di un incontro o appuntamento, etc;
  • Cercare alternative alla sigaretta, ad esempio chewing-gum alla nicotina, cerotti alla nicotina o sigarette elettroniche.

Scopri di più sulle cause della parodontite, leggi altri contenuti del blog!

Ti potrebbe interessare