elipse-right elipse-left

Gengive infiammate? Ecco quali cibi mangiare

A cura di Emoform

Si sa che la tavola è la massima espressione della convivialità, soprattutto durante le feste e le ricorrenze, tuttavia, può rappresentare un disagio chi soffre di particolari patologie al cavo orale. Quando si parla di gengive infiammate si intendono diverse patologie di diverse entità più o meno gravi, sapere cosa mangiare per non aggravare la situazione è molto importante. Vediamo insieme quali sono i cibi che sarebbe meglio prediligere e quali assolutamente da evitare.

cibi gengive infiammate

Gli alimenti amici delle gengive

Oltre ad una corretta igiene orale quotidiana specifica per la patologia di cui si è affetti, sarebbe un’ottima abitudine introdurre nella propria dieta alcuni alimenti che potrebbero aiutare nell’evitare che la situazione peggiori. Diversi studi hanno dimostrato che una dieta ricca di fibre, antiossidanti, acidi grassi omega-3 e vitamine C e D, unita alla cura prescritta da uno specialista, contribuisce a ridurre l’infiammazione gengivale parodontale. Preziosi alleati per stimolare le difese immunitarie e contrastare la crescita dei batteri, da integrare nella propria dieta gli agrumi come arance e limoni che, grazie alle loro proprietà antisettiche, hanno un potere cicatrizzante in caso di gengive sanguinanti. Di uguale importanza sono i kiwi, ricchi di Vitamina E, aiutano a tonificare le gengive e a contrastare il sanguinamento. Un altro alleato insospettabile è la cipolla, un forte antibatterico naturale che riesce a combattere ben 4 ceppi di batteri tra i più comuni che causano i disturbi gengivali. Non dimentichiamo che andrebbero portati in tavola anche cibi ricchi di calcio e di fermenti lattici attivi, un toccasana per le difese immunitarie.

Cibi da evitare per il benessere delle nostre gengive

Sappiamo bene che non si può avere la botte piena e la moglie ubriaca, per aiutare le nostre gengive bisognerà fare delle rinunce. Molti degli alimenti che sarebbe meglio evitare si collocano nella cerchia delle cose che più ci piace mangiare, ma se vogliamo che la nostra condizione migliori, bisognerà fare qualche sacrificio.

Parliamo di alimenti come:

  • fritture
  • grassi animali
  • zucchero
  • cibi duri e croccanti
  • bevande ricche di zuccheri

Ovviamente, oltre a fare attenzione a tavola, è importantissimo seguire un’igiene orale quotidiana studiata ad hoc per la nostra situazione. Il dentifricio più adatto in questi casi non deve contenere zucchero, deve invece contenere fluoro che aiuterà a proteggere dalla carie e agenti antibatterici per evitare infiammazioni e arrossamenti. Infine, dovrebbero essere presenti sali di fluoro, che remineralizzano la dentina e lo smalto, rendendo i denti più resistenti al freddo e agli acidi. Nella gamma Emoform la più adatta è la linea Neo Emoform® che include Neo Emoform®, un dentifricio quotidiano specifico per le gengive irritate; Neo Emoform® Protezione Totale, per gengive sane e denti protetti e, infine, Neo Emoform® Whitening, per prendersi cura delle gengive irritate, rimuovendo delicatamente le macchie superficiali.