elipse-right elipse-left

Bocca secca? Tutte le cause e i rimedi

A cura di Emoform

Sapevate che l’organismo umano è composto per il circa 60% di acqua? L’acqua è fondamentale per il corretto funzionamento del nostro corpo, al risveglio proviamo quella sensazione di secchezza orale dovuta al mancato apporto di liquidi durante il corso della notte. Quante volte abbiamo sentito dire che andrebbero bevuti almeno 2 litri di acqua al giorno? Lo sappiamo tutti, ma la realtà dei fatti è che molte persone ignorano questo consiglio, sottovalutando l’importanza che ha l’idratazione nella salute del cavo orale.

bocca secca

Perché ho la bocca secca?

La bocca secca è il modo in cui l’organismo cerca di comunicare con noi, può essere una condizione temporanea o essere la conseguenza di patologie croniche. Generalmente, la secchezza della bocca può derivare da una scarsa salivazione dovuta all’assunzione di cibi particolarmente salati o perché non si è bevuto a sufficienza. Spesso è accompagnata dalla secchezza delle labbra, uno dei primi indici di disidratazione che non andrebbe ignorato. La carenza di saliva infatti, contribuisce al proliferare dei batteri nel cavo orale, non riuscendo a svolgere la sua funzione antibatterica, la conseguenza di questa condizione è l’alitosi.

La sindrome della bocca secca, nei casi più gravi, prende il nome di xerostomia, una condizione che può colpire quei soggetti che devono affrontare cure farmacologiche o che presentano malattie sistemiche e croniche. Inoltre, ne sono affetti circa il 40% delle persone anziane, disturbo, che con il passare dell’età, peggiorerà sempre di più.

Possiamo quindi attribuire le cause più comuni della bocca secca a:

  • Mancato apporto di acqua
  • Cattive abitudini alimentari
  • Fumo e alcol
  • Utilizzo di farmaci
  • Alterazioni fisiologiche
  • Malattie croniche

Come posso rimediare alla bocca secca?

Anche nel caso in cui si trattasse di un disturbo cronico, c’è sempre qualcosa che si può fare per migliorare la qualità della vita, riducendo al minimo lo stress emotivo che il disturbo della bocca secca può comportare.

La corretta igiene orale, come sempre, è la migliore alleata per combattere e arginare le conseguenze della scarsa salivazione, adottare un regime preventivo è la soluzione più adatta per evitare l’accumulo di tartaro, placca e formazione di carie.

È consigliabile in questi casi utilizzare un dentifricio ricco di fluoro che aiuterà a rinforzare lo smalto dentale, nella gamma Emoform possiamo trovare l’’Emoform® Actifluor®, che, grazie alla sua speciale formula a base di floruro stannoso e floruro di sodio, limita la proliferazione dei batteri e protegge le strutture dentali e rinforzando lo smalto. Per completare l’igiene orale quotidiana, è consigliabile associare un collutorio come Emoform® Alifresh® collutorio, specifico per il trattamento dell’alitosi, grazie all’esclusivo composto brevettato ZCV51® prevenendo, inoltre, la formazione di placca e carie, lasciando un alito fresco a lungo.