Parodontite: scopriamo cos’è per ritrovare il sorriso.

A cura di: Dott. Fabrizio Assumma STUDIO DENTISTICO CIRILLO ASSUMMA VIA G.PORZIO 4 - 80143 NAPOLI (NA) 0815625146 Contatta

La parodontite o piorrea è una grave infiammazione delle gengive e degli altri apparati di sostegno del dente.

Più comunemente chiamata piorrea, la parodontite è causata principalmente da infezioni batteriche, responsabili della progressiva distruzione del parodonto (apparato di sostegno dei denti costituito da tessuti molli ed ossei).

L'origine della piorrea è legata all'accumulo di tartaro e placca che, favorendo la formazione di sacche batteriche nelle tasche parodontali, distrugge osso e gengiva. La piorrea può essere favorita da fattori secondari, quali: indebolimento delle difese immunitarie, malnutrizione, scarsa igiene dentale, tabagismo e denti storti.

Oltre ad essere causa di alitosi, la parodontite rovina l'estetica e l'armonia del sorriso, perché può originare gengivite, sanguinamento gengivale, recessioni gengivali con esposizione della radice e caduta dei denti.

Quando trattata per tempo, la parodontite è una malattia completamente reversibile. Infatti può essere curata non appena compaiono i primissimi sintomi della malattia.
Sono disponibili differenti rimedi odontoiatrici per risolvere la malattia:

           - rimozione della placca e del tartaro (detartrasi) dai denti e sotto le gengive;

           - levigatura radicolare: rimozione del tartaro nascosto sotto la gengiva, in prossimità delle tasche parodontali.

Quando le tecniche appena descritte non sono sufficienti per trattare accuratamente la parodontite, il paziente può esser sottoposto ad interventi più invasivi, quali: chirurgia dei lembi, innesti di tessuto molle, innesto osseo.

Se vuoi saperne di più sul rapporto fra parodontite e alitosi leggi il nostro articolo.

Ti potrebbe interessare anche

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info